ASSOCIAZIONE LP

L’Associazione LP – Laboratorio Permanente per la Città – è ideatrice e organizzatrice della Biennale di Architettura di Pisa, ed è composta dagli architetti Massimo Del Seppia, Silvia Chiara Lucchesini, Fabrizio Sainati e Roberto Silvestri.

Ogni edizione della Biennale è stata svolta con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale.

LP dalla sua fondazione nel 2014 ha lavorato su vari progetti culturali di cui la Biennale di Architettura ne è il laboratorio sperimentale e il risultato.

Ogni esperienza pensata tra mostre, convegni, dibattiti e partecipazione sociale, confluisce ogni due anni nella Biennale di Architettura appunto come un laboratorio permanente per la città.

L’associazione ha partecipato al dibattito cittadino tenendo una rubrica mensile sul quotidiano La Nazione dal titolo “Il martedì dell’architettura” ed ha inoltre, con un progetto partecipato, contribuito alla realizzazione di un piccolo parco giochi a Marina di Pisa.

I progetti realizzati in ambito monografico hanno trattato l’opera degli architetti: Massimo Pica Ciamarra, Claudio Nardi, MBM arquitectes, Franco Zagari, 5+1aa, Gabetti Isola Isolarchitetti e Renzo Bellucci.

LP ha portato inoltre in mostra a Pisa la Sagrada Familia di Antoni Gaudi.

Associazione LP – Permanent Laboratory for the City – is the creator and organizer of the Biennale di Architettura di Pisa, and it is composed by the architects Massimo Del Seppia, Silvia Chiara Lucchesini, Fabrizio Sainati and Roberto Silvestri.

Each edition of the Biennale was held with the collaboration of the Municipal Administration.

LP since its foundation in 2014 has worked on various cultural projects of which the Biennale di Architettura is the experimental laboratory and the result.

Every experience conceived among exhibitions, conferences, debates and social participation, flows into the Biennale di Architettura every two years precisely as a permanent laboratory for the city.

The association participated to the citizen debate by holding a monthly column in the newspaper “La Nazione” entitled “The architecture’s tuesday” and also contributed, with a participatory project, to the construction of a small playground in Marina di Pisa.

The monographic projects have dealt with the work of architects: Massimo Pica Ciamarra, Claudio Nardi, MBM arquitectes, Franco Zagari, 5 + 1aa, Gabetti Isola Isolarchitetti and Renzo Bellucci.

LP also brought Antoni Gaudi’s Sagrada Familia to show in Pisa.

MASSIMO DEL SEPPIA

Progettista profondamente convinto del valore etico nell’architettura vista come un bene collettivo. Si laurea nel 1997 con una tesi sul recupero della ex linea tramviaria Pisa-Tirrenia-Livorno. Questa risulterà un’esperienza fondamentale per la conoscenza di quel territorio maturando l’idea forte di profonda unione tra la città e il suo litorale. Nel 2007 ha modo di lavorare con lo studio MBM arquitectes di Barcellona guidato da Oriol Bohigas nell’ambito del concorso internazionale di progettazione per il recupero dell’area dell’ospedale di Santa Chiara a Pisa.

Il pensiero di Oriol Bohigas sarà fonte di ispirazione, studio e approfondimento del metodo di lettura della città che sta ala base del suo lavoro con l’associazione culturale LP Laboratorio Permanente per la Città,  fondata con altri 5 architetti nel 2104. Nel 2015 con LP progetta e organizza la prima biennale di architettura a Pisa.

Tra i suoi progetti più significativi si segnalano per complessità quello inerente il Polo Culturale di Fiesso D’Artico (VE), la trasformazione urbana dell’area dell’ex Ospedale Psichiatrico di Volterra, il nuovo Palazzetto dello Sport di Guastalla e il nuovo Polo Socio Sanitario di San Giuliano Terme.

SILVIA CHIARA LUCCHESINI

Da studente ha partecipato a concorsi di idee, lavorando in vari settori dell’architettura Legata al significato che “l’idea “può cambiare la prospettiva del “vedere”, ha sempre cercato di leggere l’architettura come, l’idea di poter soddisfare una esigenza collettiva.

L’attività professionale si è rivolta a vari settori spaziando da luoghi per bambini ludoteche asili 0-6 anni, parchi divertimenti, ad ambienti industriali progettati per ospitare più lavorazioni studiando la parte ergonomica connessa ai mestieri. La ristrutturazione mira allo studio del dettaglio che riguardi la civile abitazione o l’industria.

“Poter fare Architettura vuol dire cucire tra di loro, ogni singolo dettaglio, ogni singola emozione, ogni singola esperienza per una visione d’insieme con una sua identità indissolubile”.

Legata alle lavorazioni e ai mestieri segue la parte della sicurezza nella formazione, nella sezione editoriale e congressuale.

Dal 2014 fa parte dell’Associazione culturale LP con la quale approfondisce  “la cultura del divenire in qualità” ambiente costruito e non, arte, foto, musica, percezione del divenire.

ROBERTO SILVESTRI

Si laurea alla Facoltà di Architettura di Firenze nel 1996 con una tesi in Progettazione Urbana sull’area della Ex-Stazione Leopolda a Pisa, relatore Prof. Arch. Alberto Breschi.

Inizia un percorso di apprendistato negli studi di architettura della sua città (Pisa) durante il quale collabora, tra gli altri, ai progetti dei Laboratori Guidotti di Pisa, del Parco Nazionale della Pace a S. Anna di Stazzema (LU) con l’arch. Glauco Gresleri, del Parco della musica a Torre del Lago Puccini con l’arch. Italo Insolera, ai restauri dell’edifico del Sostegno e di Palazzo Roncioni a Pisa.

Con lo Studio Baroni & Partners realizza il restauro del Teatro Verdi di Vicopisano e la ristrutturazione e ampliamento dell’Hotel Gennarino a Livorno. Partecipa a vari concorsi di idee nazionali ed internazionali.

Dal 2014 è socio fondatore dell’Associazione LP con la quale, condividendo la passione per la bellezza, per la città sostenibile e per la diffusione delle arti, organizza mostre e convegni di architettura.

© Associazione LP | powered by Roberto Silvestri